Skip to main content

Our website uses cookies to give you the most optimal experience online by: measuring our audience, understanding how our webpages are viewed and improving consequently the way our website works, providing you with relevant and personalized marketing content.
You have full control over what you want to activate. You can accept the cookies by clicking on the “Accept all cookies” button or customize your choices by selecting the cookies you want to activate. You can also decline all non-necessary cookies by clicking on the “Decline all cookies” button. Please find more information on our use of cookies and how to withdraw at any time your consent on our privacy policy.

Managing your cookies

Our website uses cookies. You have full control over what you want to activate. You can accept the cookies by clicking on the “Accept all cookies” button or customize your choices by selecting the cookies you want to activate. You can also decline all non-necessary cookies by clicking on the “Decline all cookies” button.

Necessary cookies

These are essential for the user navigation and allow to give access to certain functionalities such as secured zones accesses. Without these cookies, it won’t be possible to provide the service.
Matomo on premise

Marketing cookies

These cookies are used to deliver advertisements more relevant for you, limit the number of times you see an advertisement; help measure the effectiveness of the advertising campaign; and understand people’s behavior after they view an advertisement.
Adobe Privacy policy | Marketo Privacy Policy | Pardot Privacy Policy | Oktopost Privacy Policy | MRP Privacy Policy | AccountInsight Privacy Policy | Triblio Privacy Policy

Social media cookies

These cookies are used to measure the effectiveness of social media campaigns.
LinkedIn Policy

Our website uses cookies to give you the most optimal experience online by: measuring our audience, understanding how our webpages are viewed and improving consequently the way our website works, providing you with relevant and personalized marketing content. You can also decline all non-necessary cookies by clicking on the “Decline all cookies” button. Please find more information on our use of cookies and how to withdraw at any time your consent on our privacy policy.

Atos prefigura il dilemma digitale che le organizzazioni dovranno affrontare nei prossimi anni

Potremmo o dovremmo? Nella più recente pubblicazione, Journey 2022, la comunità scientifica Atos condivide la propria visione sulle future sfide digitali e sul modo per affrontarle

Milano, 5 dicembre 2018 - Atos, leader mondiale nella trasformazione digitale, ha presentato Journey 2022, la più recente pubblicazione della propria comunità scientifica, in cui si prefigura che nel 2022 il mondo sperimenterà un ribilanciamento tra come interagiamo con la tecnologia e come la implementiamo. Le trasformazioni aziendali di successo si baseranno soprattutto sul raggiungimento di un giusto equilibrio nei rapporti tra uomo e digitale, e meno sulla pura tecnologia.

Mentre le potenzialità delle tecnologie emergenti, come l'intelligenza artificiale e l'automazione, diventano più chiare e ambiziose, le questioni etiche e di uguaglianza assumono maggiore importanza. Le organizzazioni dovranno affrontare i dilemmi derivanti da una crescente tensione tra "l'arte del possibile" e "l'arte del permesso".

Atos ritiene che le organizzazioni che pongono l’essere umano (clienti, dipendenti e cittadini) effettivamente al centro della propria strategia digitale, riconoscendo e gestendo i fattori etici della tecnologia, saranno quelle che prosperano nel percorso che le conduce al 2022 e oltre.
Secondo i principali analisti, oltre il 40% dei leader aziendali considera il fattore culturale la più grande sfida prospettata dalla trasformazione digitale.

La soluzione ai dilemmi digitali

I dilemmi sulle sfide e sulle scelte tecnologiche non sono un fenomeno nuovo. Tuttavia, la natura e l'impatto dei dilemmi emergenti stanno cambiando. Ad esempio, l'obsolescenza delle competenze ha sempre avuto bisogno di essere gestita, ma ora ci troviamo ad affrontare una situazione in cui il sistema educativo tradizionale sta formando le persone in competenze che saranno obsolete prima ancora di poter essere utilizzate. Alcune indispensabili abilità future non sono state ancora identificate e il ritmo del cambiamento tecnologico potrebbe impedire agli esseri umani di tenere il passo con la velocità di apprendimento richiesta.

Per aiutare a capire come affrontare al meglio le incertezze che influenzano l'adozione delle tecnologie digitali nel mondo reale, la comunità scientifica di Atos ha ricercato in alcune delle più influenti tecnologie digitali le tendenze e le prospettive che avranno un impatto sulle imprese da oggi al 2022.

"Abbiamo individuato interessanti sfide nelle aree tecnologiche analizzate” – sottolinea John Hall, redattore capo di Journey 2022 e membro della comunità scientifica di Atos. “Non tutte saranno percepite positivamente dalla società. Le imprese dovranno considerare attentamente il modo in cui i valori culturali sono trasmessi nei propri prodotti e servizi. Nel nostro viaggio verso il 2022, le domande "Potremmo?" e "Dovremmo?" devono sempre andare di pari passo".

“Dopo la questione ambientale e l’attenzione al sociale, la Corporate Digital Responsibility è la nuova sfida che le aziende devono affrontare nella propria trasformazione digitale di successo” – ha dichiarato Giuseppe Di Franco, CEO Central Eastern Europe & Italy. “Le strategie digitali e la gestione d’impresa dovranno adattarsi ai cambiamenti in atto nella struttura demografica e culturale dei Paesi in cui siamo impegnati. Uno sforzo di visione, investimenti e capacità di esecuzione senza precedenti”.

Contatti

Laura Schipani | laura.schipani@atos.net | linkedin.com/in/lauraskip/

  • Share on Linked In